Conto commerciale: in tal caso è obbligatorio?

Tracce di attività bancaria sono state trovate nella regione mesopotamica fin dall’antichità. A quei tempi i commercianti, che erano generalmente commercianti professionisti, potevano prendere in prestito denaro. Oggi, un conto commerciale è un conto detenuto da un professionista o da un imprenditore. A seconda della natura e delle dimensioni della sua attività, un imprenditore deve avere un conto commerciale per poter operare in modo corretto ed efficiente. Avere un conto commerciale può essere vantaggioso per un imprenditore.

Un conto commerciale

Un conto commerciale è un conto corrente aperto presso una banca da un imprenditore o una società. Comprende i vari servizi abituali (come carta di credito, libretti di assegni, ecc.) di un conto corrente bancario ma con caratteristiche riservate agli imprenditori o ai professionisti. Queste funzionalità sono ad esempio il rimborso dei prestiti per lo sviluppo, la gestione dei prestiti non pagati, la gestione degli scoperti bancari, ecc… Le spese bancarie con un conto commerciale sono più elevate rispetto a quelle con un conto personale. A seconda della natura della sua attività, può essere richiesto a un professionista di aprire un conto commerciale. Per ulteriori informazioni sui conti commerciali, visita questo sito web bank4pro.it.

Quando un conto commerciale è obbligatorio

La creazione di un conto commerciale permette di dissociare o separare il patrimonio personale di un imprenditore da quello della sua azienda. A seconda delle dimensioni della sua attività e del suo settore di attività, un professionista può essere obbligato a creare un conto bancario professionale. Anche per i commercianti, le aziende e le microimprese è obbligatoria la creazione di un conto professionale. D’altro canto, per gli artigiani e le altre professioni liberali non sono obbligati a creare un conto bancario professionale. Tuttavia, possono aprire conti professionali se desiderano separare i loro conti personali dai loro conti professionali o dalle loro operazioni. Avere un conto commerciale può essere vantaggioso per un imprenditore.

Quali sono i vantaggi di un conto commerciale?

Il vantaggio principale nell’apertura di un conto commerciale è la contabilità (con gestione semplificata del conto). Infatti, permette all’imprenditore di separare i suoi beni da quelli della sua azienda. Gli altri principali vantaggi di un conto professionale sono: la semplicità dei controlli fiscali, la possibilità di utilizzare software informatici e infine i servizi aggiuntivi concessi dalla banca. Spetta quindi all’imprenditore analizzare e vedere se un conto commerciale può essere vantaggioso per lui, soprattutto in termini di costi amministrativi.

Aprire un conto di risparmio online: quale offerta scegliere?
Come gestire un incidente di pagamento bancario?