Come eseguire la simulazione PTZ online?

Il Prestito a tasso zero (PTZ) è un aiuto per finanziare una parte significativa del costo totale per l’acquisto o la costruzione di una residenza principale. Corrisponde a un prestito immobiliare offerto dallo Stato a determinate condizioni e il mutuatario è in grado di rimborsare l’importo del PTZ senza pagare interessi aggiuntivi. Il calcolo del PTZ comprende diversi criteri ed è possibile ottenere una panoramica dell’importo effettuando una simulazione online del PTZ. Un simulatore offre le opzioni di configurazione ideali per stimare con precisione la quantità che l’individuo può ottenere.

Simulazione PTZ: una stima rapida

Il PTZ è stato creato principalmente per aiutare le famiglie a costruire o acquistare la loro residenza principale. È stato sostituito dal PTZ plus (PTZ+) che ora è accessibile in tutta la Francia. Tale finanziamento è influenzato da una zonizzazione corrispondente alla classificazione dei comuni (A1, B1 B2 e C), con il 40% del costo delle operazioni finanziate dal PTZ per le zone A e B1, contro il 20% per B2 e C. Anche le persone che desiderano beneficiare di questo credito devono poterne beneficiare in anticipo, poiché le modalità di rimborso variano a seconda della situazione personale e professionale dei richiedenti.

La simulazione online PTZ integra direttamente questo sistema di zonizzazione per informare sugli importi massimi concessi a ciascuna zona, ma rimane comunque riservata esclusivamente agli acquirenti di nuove abitazioni, nonostante l’estensione del suo campo di applicazione. Si noti che la simulazione online offre la possibilità di anticipare i propri diritti ma non equivale a un consulente finanziario esperto.

 ICriteri di calcolo

Durante la simulazione, l’utente Internet dovrà portare con sé il suo avviso fiscale per indicare il suo reddito fiscale. Infatti, il calcolo del PTZ plus richiede informazioni specifiche per determinare l’idoneità e la fascia in cui si trova il richiedente. Il simulatore eseguirà quindi automaticamente la parte numerica dell’analisi e fornirà un risultato basato sui dati utilizzati.

Questi sono: lo stato di proprietà (proprietario o meno), il costo totale del progetto con il tipo di acquisizione (nuova o meno), la quantità di lavoro così come il numero di occupanti nella famiglia, il reddito fiscale N-2 che caratterizza il tetto di reddito, il comune dell’eventuale abitazione e il rendimento energetico. Va inoltre notato che ogni simulatore online utilizza fattori che possono essere associati, con alcune eccezioni, in particolare per quanto riguarda il costo della transazione escluse le spese notarili, dove queste ultime semplicemente non prendono in considerazione alcuni aspetti (il costo del lavoro, che è già incluso nel costo del progetto tasse incluse).

Risultati della simulazione

Col termine della simulazione del prestito, il simulatore indicherà i valori che riflettono l’importo del prestito senza interessi a cui ha diritto l’individuo, seguiti da condizioni di rimborso che variano in base ad alcuni parametri aggiuntivi. Il periodo di differimento informa sul periodo massimo legale durante il quale il richiedente rimane libero di non rimborsare il PTZ, ad esempio, il richiedente può optare per un differimento di 3 anni del prestito senza interessi per concentrarsi sui pagamenti mensili dei prestiti bancari. Poi il periodo di rimborso che stabilisce il periodo assegnato per rimborsare l’intero importo PTZ, escluso il differimento, e infine la rata mensile che simula il valore di rimborso mensile applicato durante il periodo di rimborso.

Conto commerciale: in tal caso è obbligatorio?
Aprire un conto di risparmio online: quale offerta scegliere?