Carta di credito aziendale: come scegliere quella giusta?

Pubblicato il : 21 Aprile 20203 tempo di lettura minimo

Anche se poco meno del 15% delle piccole e medie imprese si affrettano ad utilizzare una carta bancaria aziendale, è comunque utile. Ci sono molti vantaggi sia per il dipendente che per l’azienda stessa. Tra risparmio di tempo e praticità, questo piccolo pacchetto spesso trascurato ha abbastanza per essere parte dell’approccio di una buona gestione amministrativa di un’azienda. Ma deve comunque essere ben scelto in modo da potervi garantire tutte le funzionalità desiderate. Prima di fare la vostra scelta, ci sono un certo numero di punti da considerare riguardo alla carta di credito aziendale.

Qual è lo scopo di una carta bancaria aziendale?

Se alcune aziende stanno pensando di mettere le carte bancarie a disposizione dei loro dipendenti, è per buone ragioni. Dal punto di vista del datore di lavoro, è uno strumento efficace per tracciare e gestire le spese aziendali mentre l’utente è in viaggio. Queste spese comprendono, ad esempio, i bilanci destinati ai pasti o al bensina . La carta aziendale riduce quindi il più possibile i compiti del datore di lavoro, poiché il datore di lavoro non avrà più bisogno di controllare le note spese e i vari documenti giustificativi su carta. Questa soluzione di pagamento consente inoltre di gestire meglio il bilancio di viaggio del dipendente. Per quanto riguarda i vantaggi per il dipendente, anche la carta di credito è molto pratica. Poiché registra automaticamente tutte le transazioni effettuate, l’utente non dovrà più trascrivere manualmente le note spese aziendali. Inoltre, inutile dire che questo mezzo di pagamento è molto più sicuro. La carta aziendale è valida sia online sia direttamente presso i commercianti. È operativa anche all’estero.

I tipi di carta da scegliere

La scelta della  carta aziendale deve essere sin base alle esigenze del dipendente e ai mezzi dell’azienda. Se prevedete di utilizzarla all’estero, ad esempio, dovete essere consapevoli del fatto che alcuni tipi di carte consentono di effettuare prelievi gratuiti. Possono anche fornirvi numerose assicurazioni: mediche, di annullamento, in caso di sinistro, ecc. Notate che se fate parte di una PMI, la carta bancaria di cui avete bisogno è il biglietto da visita. Sono disponibili molte offerte a seconda della natura della vostra professione, sia che siate un artigiano, un lavoratore autonomo o apparteniate a un’azienda di medie dimensioni. Per le aziende più grandi, è meglio scegliere la carta di credito aziendale. Questo ha il vantaggio di una migliore gestione delle spese di ogni dipendente. Inoltre, con questo tipo di carta è possibile pagare con questo tipo di carta tutti i tipi di spese relative ad abbonamenti telefonici, prenotazioni alberghiere e ferroviarie, pasti giornalieri, ecc. Permette inoltre di beneficiare di diverse polizze assicurative legate al viaggio, sia in caso di infortunio, malattia, perdita o furto di oggetti personali, ecc…

Privilegi offerti

La carta bancaria aziendale non solo è pratica e semplifica la vita e il lavoro, ma anche offre piccoli privilegi extra che sono un piacere. Indipendentemente dall’offerta che avete sottoscritto, avrete diritto a qualche ricompensa per la vostra fedeltà. In questo modo potrete guadagnare punti regalo e altri vantaggi dai vostri partner della carta. Alcune gamme vi faranno guadagnare punti per ogni euro speso, ad esempio, che, una volta raccolto un numero elevato, vi permetteranno di fare acquisti per la vostra azienda. Altri vi permettono di accumulare punti legati ai vostri vari viaggi d’affari e possono darvi sconti per i viaggi futuri.

Guadagnare soldi facilmente attraverso attività generatrici di reddito
Agente di credito immobiliare a Toulouse e nella sua regione